Frutta e verdura pulite in modo ecologico

Frutta e verdura pulite in modo ecologico

January 4, 2015
in Category: Salute
0 555 0
Frutta e verdura pulite in modo ecologico

Usando un sottoprodotto della produzione casearia è possibile creare un lavaggio naturale per frutta e verdura. Questa soluzione potrebbe essere un'alternativa ecologica al cloro.

La durata sugli scaffali di frutta e verdura deve essere allungata per soddisfare le richieste dei consumatori. L'industria casearia produce una grande quantità di siero come sottoprodotto, che è considerato uno scarto molto inquinante se non trattato prima dello smaltimento. Considerare la possibilità di usare il siero rappresenta una soluzione a entrambi i problemi.

Finanziato dall'UE, il progetto WHEYSAN propone una formula naturale di disinfezione basata sul siero come soluzione per disinfettare frutta e verdura intere e già tagliate. Uno dei principali obbiettivi di WHEYSAN è quello di trovare un'alternativa naturale al cloro per disinfettare la frutta e la verdura. Un altro obbiettivo è quello di trovare una soluzione per un sottoprodotto altamente inquinante dell'industria casearia, il siero non trattato.

Quattro diversi tipi di formaggio e i rispettivi tipi di siero sono stati analizzati e sottoposti a differenti possibili trattamenti. In totale, sono state ottenute 16 differenti combinazioni di tipi di siero e trattamenti che sono state portate al laboratorio analitico per un'ulteriore analisi fisico-chimica e microbica.

I risultati finali del progetto comprenderanno una materia prima basata sul siero con proprietà disinfettanti e una formula commerciale basata sul siero. I protocolli industriali per la lavorazione del siero, per l'applicazione del disinfettante su frutta e verdura intere, e per l'applicazione del disinfettante su frutta e verdura già tagliate verranno creati.

Una formula commerciale basata sul siero è la principale svolta del progetto, e anche se non è stata ancora individuata, sono state già eseguite le analisi antimicrobica e dei costituenti. Si è stabilito che per determinare l'attività antimicrobica sono necessari i tre seguenti metodi: metodo per diffusione, diluizione su agar e diluizione in brodo. Di questi tre, per l'utilizzo sono stati scelti il metodo per diffusione e di diluizione in brodo.

Sono stati identificati i protocolli per la lavorazione del siero con direttive UE riguardo a informazioni collegate a clienti, sicurezza alimentare, questioni ambientali e commercializzazione dei prodotti biocidi. Per quanto riguarda la creazione di un protocollo industriale per l'applicazione del disinfettante, sono state prese in considerazione questioni come tipi di lavaggio, fattori che influiscono sull'efficacia del lavaggio e le basi della nebulizzazione.

La maggior parte di questi risultati soni ritenuti completi circa al 30 % e stanno avanzando velocemente. Questo progetto offre un'importante opportunità di trasformare un pericoloso prodotto di scarto in un'alternativa per la disinfezione naturale e rispettosa dell'ambiente, ottenendo così un sottoprodotto redditizio.

 

 

Pubblicato da Cordis

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *